[email protected]

Scrivici per informazioni

+39 099 9452550

Chiamaci per richiedere una consulenza

Condividi su facebook
Condividi su linkedin

Taranto e la sua nuova “felicità” a Roma si racconta

Taranto ispirata da una nuova visione

Sono i principi dell’Agenda ONU 2030 e del New Green Deal 2050 che ispirano la nuova visione di Taranto … potendo immaginare una “felicità” mai provata prima.

Il lavoro di rinnovamento nasce dopo un’attenta pianificazione di azioni e progetti, verso obiettivi e risultati di lungo periodo.

Il cambiamento di Taranto 

Ecosistema Taranto”, in convergenza con il piano “Taranto Futuro Prossimo”, la proposta di Piano Territoriale JTF e i prossimi interventi a valere sui nuovi fondi comunitari e nazionali previsti per il sistema Italia e per il Mezzogiorno, sono frutto di un attento e poderoso lavoro di pianificazione strategica messo in campo dall’Ammnistrazione Melucci già da qualche anno, per un cambiamento epocale della città.

Taranto, punta tutto sulle sue antiche vocazioni “il mare” e “la cultura”, per attivare una diversificazione economica sostenibile.

Inoltre, punta tutto sull’ambiente, che diventa un nuovo momento di forza, attraverso azioni di transizione ecologica ed energetica.

La comunità resiliente della città

Così, Taranto sceglie di diventare comunità resiliente, digitale, inclusiva e green.

In questi anni si sta riscrivendo la storia di Taranto, che con i suoi 150 cantieri in corso, i suoi numerosi festival, i suoi progetti di transizione digitale e di trasferimento tecnologico, le diverse iniziative ad ampio respiro, sta testando la resilienza del suo ecosistema, grazie alla lungimiranza ed al coraggio del Sindaco Rinaldo Melucci, per voltare finalmente, quella antica pagina dolorosa.

Questo l’intervento della Dott.ssa Vittoria Cardone, che sul tema dell’Innovazione e Sviluppo sta lavorando a stretto contatto con il Sindaco di Taranto ed il suo staff, Vice Presidente della partecipata Kyma Ambiente Amiu, che ha presentato il “MODELLO TARANTO”, come esempio virtuoso di pianificazione ed utilizzo consapevole e mirato dei fondi della finanza pubblica, venerdi 29 ottobre scorso a Roma presso la Sala dei Gruppi Parlamentari della CAMERA DEI DEPUTATI, come relatrice al convegno dal titolo “IL PNRR, SCELTE DI SISTEMA PER LA RIPARTENZA. SCENARI E VALUTAZIONI SUGLI STRUMENTI OPERATIVI. STRATEGIE SELETTIVE ED ELEMENTI DI GEOPOLITICA”.

Tante le Istituzioni presenti e illustri i relatori, che hanno affrontato i temi oramai centrali per la vera ripresa dell’economia reale di tutto il nostro paese.

L’evento si è svolto in presenza, è stato registrato dalla Camera dei Deputati e le relazioni sono state acquisite agli atti parlamentari, per le successive audizioni e approfondimenti in programma.

Condividi l'articolo:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Altri articoli

Informazioni ligali

I testi, le informazioni e gli altri dati pubblicati in questo sito nonchè i link ad altri siti presenti sul web hanno esclusivamente scopo informativo e non assumono alcun carattere di ufficialità. Non assume alcuna responsabilità per eventuali errori od omissioni di qualsiasi tipo e per qualunque tipo di danno diretto, indiretto o accidentale derivante dalla lettura o dall’impiego delle informazioni pubblicate, o di qualsiasi forma di contenuto presente nel sito o per l’accesso o l’uso del materiale contenuto in altri siti.

STUDIO VITTORIA CARDONE & ASSOCIATI

P.I. 03146840735

Richiesta cancellazione dati

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti.
Può conoscere i dettagli e scoprire come negare totalmente o parzialmente i suoi consensi all’uso dei cookie consultando la nostra privacy policy qui.
Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie.

×